Spiaggia delle Due Sorelle e Spiaggia Urbani

di Alessandro Tavilla

foto di copertina di Nicola Pezzotta (Spiaggia delle Due sorelle)

Provate ad affacciarvi dalla terrazza di Sirolo, un paese marchigiano dalla storia medievale conservato benissimo fra le sue caratteristiche stradine, in provincia di Ancona, e scoprirete che si ammira una splendida vista sulla Riviera del Conero, ai piedi del Monte omonimo che impera sull’Adriatico, godendo lo spettacolo di questa lunga perla marina, più volte Bandiera Blu.

Spiaggia delle Due Sorelle
Spiaggia delle Due Sorelle – Foto di Massimo Paolucci

SPIAGGIA SELVAGGIA O ATTREZZATA?

Inevitabile scatterà il desiderio, allora, di trascorrere un week end magari su uno dei tratti di spiaggia che si susseguono. C’è chi preferisce rifugiarsi in un arenile più selvaggio, incontaminato, e chi invece vuole assaporare la bellezza del mare su un litorale altrettanto splendido, ma più frequentato e più dotato di servizi.
Noi vi suggeriamo la soluzione per realizzare magari entrambi i desideri, magari in un fine settimana, o in due giorni di libertà dagli impegni lavorativi. Queste soluzioni si chiamano: Spiaggia delle due Sorelle e Spiaggia Urbani.

Spiaggia delle Due Sorelle
Spiaggia delle Due Sorelle – foto di Marco Bonfitto

PARTENZA DA SIROLO

Se la prima mattina vi svegliate con la voglia di stare a contatto con la natura incontaminata, allora è il caso di sbarcare sulla Spiaggia delle Due Sorelle. Si, proprio sbarcare, poiché l’unico modo per arrivarci è via mare. Da Sirolo, quindi, scendete al porticciolo di Numana, a pochi chilometri di distanza sulla Riviera, e salite su una delle tante imbarcazioni che da lì partono giornalmente – o in alternativa noleggiate un gommone – che vi porterà in circa venti minuti proprio sulla spiaggia agognata, allietando il tragitto con la vista – dall’acqua – della stupenda costa del Conero.

Spiaggia delle Due Sorelle
Veduta Panoramica della Riviera del Conero

LA SPIAGGIA DELLE DUE SORELLE

La Spiaggia delle due Sorelle prende il nome dalla presenza di due grossi scogli gemelli che hanno una sagoma simile a quella di due suore inginocchiate in preghiera, e si presenta come una stretta insenatura chiusa alle spalle da una ripida parete di roccia bianca che sembra lanciarsi a strapiombo in mare. Proprio la presenza di questa parete alle proprie spalle fa sentire protetti e partecipi di un luogo incantevole, dove su una spiaggia ghiaiosa e piena di grossi sassi bianchi ci si può lasciare coccolare dai profumi delle onde dell’acqua dal colore turchese vivo e trasparente e dalla piacevole sensazione di luogo selvaggio che offre il litorale con vista su questi faraglioni così singolari.

Spiaggia delle Due Sorelle
Spiaggia delle Due Sorelle – foto di Massimo Paolucci

Un consiglio è quello di utilizzare delle calzature da spiaggia adatte, vista la presenza di sassi bianchi anche nel fondale davanti alla riva. E alla sera, andati via sempre via mare e tornati da una giornata dove ci si è riempiti di sensazioni sconosciute alla vita cittadina o frenetica quotidiana, si può desiderare invece, per il giorno seguente, di adagiarsi su una spiaggia più pronta a rispondere alle esigenze di chi vuole usufruire anche di confortevoli servizi.  Al secondo mattino, quindi, svegliandosi con questo desiderio, la meta sarà la Spiaggia Urbani.

Spiaggia delle Due Sorelle e Spiaggia Urbani
Spiaggia Urbani – foto di Sergio Cremonesi

SPIAGGIA URBANI

Stavolta i modi per arrivarci sono semplicemente “terrestri”. Prendendo un bus navetta dal centro di Sirolo che in una manciata di minuti vi porta a pochi metri dalla spiaggia, o andando in auto, oppure a piedi da una stradina. Il consiglio, per chi vuole davvero godere della suggestione del luogo, è quello di scendere a piedi partendo sempre da Sirolo.

Spiaggia delle Due Sorelle e Spiaggia Urbani
Spiaggia Urbani – foto di Barbara Girotti

La strada è lunga solo poco meno di un chilometro, ma camminando si scopre piano piano lo scenario che già lungo la passeggiata fa innamorare del luogo, grazie alla vista incrociata del verde dei pini che sovrastano la baia, e del mare azzurro in contrasto forte con il bianco assolato delle rocce. E in breve tempo si arriva alla “mezzaluna”, detta così proprio per la forma che ha questo tratto di spiaggia, chiusa a sud dalla Grotta degli Urbani e da una scogliera artificiale e a nord dallo sperone roccioso della Punta di Giacchetta.

GUSTARSI IL MARE FINO IN FONDO…

Spiaggia delle Due SorelleQui, stavolta, cambia il tipo di spiaggia, perché la sabbia è composta da ghiaia fine e piccoli sassolini.
E a chi vuole godere il sole a lungo, diamo un suggerimento: programmi di recarsi già al mattino fino alle prime ore del pomeriggio, perché poi la montagna circostante metterà alle spalle i caldi raggi, ma si potrà restare ugualmente ad ammirare il colore cangiante del mare, magari gustando attorno alla baia qualche piatto tipico di mare o un gustoso gelato.

Non resta che affacciarsi dalla terrazza di Sirolo, quindi. Poi i desideri siamo certi che verranno da sé. E la Spiaggia delle Due Sorelle e la Grotta Urbani sono due splendidi modi per esaudirli.

RINGRAZIAMENTI e FOTO

Un sentito ringraziamento all’associazione turistica “Riviera del Conero” e ai suoi collaboratori fotografici per averci concesso il materiale fotografico presente in questo articolo.

INFO

www.rivieradelconero.info
www.turismosirolo.it
www.turismonumana.it

COME ARRIVARCI

In Auto:

percorrere la A14, e a seconda della provenienza uscire ai Caselli di Ancona Sud o di Loreto/Porto Recanati, e poi seguire indicazioni per la Riviera del Conero.

In Treno:
Scendere alla Stazione di Ancona, e proseguire poi con i Pullman delle autolinee per Sirolo o Numana
Scendere alla Stazione di Porto Recanati, e proseguire poi con i Pullman per Sirolo o Numana

In Aereo:
Aeroporto di Ancona. Da lì prendere treno o autobus per Stazione ferroviaria di Ancona.

TAGS:
Sirolo, Spiaggia delle Due Sorelle, Spiaggia Urbani, Grotta Urbani, Marche, Regione Marche, Provincia di Ancona, spiagge più belle d’Italia, spiagge, week end al mare, spiagge d’Italia, spiagge da visitare, vacanze al mare, vacanze in spiaggia, itinerari di mare, Numana, Marcelli, Riviera del Conero, Conero,