Sardegna, Capo Comino

A Capo Comino, una spiaggia rimasta incantevole grazie alla sua bellezza selvaggia e ai suoi incredibili colori cangianti


di Alessandro Tavilla

Avete mai sognato di rimanere “Travolti da un insolito destino in un azzurro mare di agosto”, magari anche a luglio, come accadde a Giancarlo Giannini e Mariangela Melato nel celebre film di Lina Wertmuller, quando i due protagonisti si trovarono scaraventati su una spiaggia selvaggia?

Capo Comino
E allora oggi vi ci portiamo noi, proprio su quella spiaggia che fu set della famosa pellicola, e magari sceglierete voi quando andare a farvi travolgere. Ci troviamo a Capo Comino, nel comune di Siniscola, in provincia di Nuoro, nella parte nord-orientale della Sardegna.

LO SPETTACOLO DELLE DUNE

Capo Comino SardegnaCapo Comino Sardegna

Ci si può arrivare in macchina dalla Ss125 sia da nord che da sud, superando il bivio di Santa Lucia, per poi parcheggiare in un’area vicina e con un breve tratto a piedi da una stradina sterrata ritrovarsi finalmente davanti a uno spettacolo suggestivo.

Capo Comino Sardegna

A rendere un po’ misterioso Capo Comino è la presenza – all’arrivo – delle dune, che si estendono prima della riva e del mare. Dune dalle forme dolci e dalla sabbia bianca e finissima che vedono spezzare questa distesa ondeggiante bianca dalla presenza di macchie verdi di vegetazione sparse qua e là.

Capo Comino
SNORKELING E CANOA

E come i protagonisti del film, il piacere di avventurarsi tra queste dune è qualcosa di insolito rispetto ai consueti arenili, per poi ritrovarsi quasi d’improvviso a riva, a contatto con l’acqua di un mare cristallino, spesso calmo, con un fondale sabbioso che degrada dolcemente, e che permette il piacere anche di passeggiarvi dentro, a pochi passi dalla battigia. E’ un luogo adatto per chi vuole dilettarsi praticando lo snorkeling oppure andando in canoa, grazie anche alla possibilità di noleggiarne una nelle vicinanze.

Capo Comino Sardegna
COLORI CANGIANTI DI UNA TELA IMMAGINARIA

La particolarità di Capo Comino è quella dei colori cangianti. Nel senso che a seconda degli orari della giornata e della posizione del sole, sia la sabbia che le dune, sia il cielo che il mare, acquisiscono colori che li uniscono in una unica tela immaginaria che variano dall’azzurro turchese al rosa chiaro.

Capo Comino
IL FARO ULTRACENTENARIO

Ma Capo Comino non si esaurisce solo in questo tratto, perché più a meridione della zona dunosa si estende una scogliera che culmina in un promontorio dove spicca un ultracentenario faro, da cui si può dall’alto ammirare tutta la bellezza della costa più a nord.

Capo Comino Sardegna
Non c’è da attendere molto, allora. Se proprio si desidera di godere di una spiaggia un po’ più selvaggia, in un ambiente paradisiaco, non resta che dare un’accelerazione al destino per lasciarsi “travolgere” dall’azzurro mare di questa splendida insenatura dalla sabbia chiarissima.

Capo Comino Sardegna
RINGRAZIAMENTI: Un sentito ringraziamento a Ester Vitale per aver realizzato e fornito le fotografie presenti nell’articolo.

INFO

www.sardegnaturismo.it/it/punto-di-interesse/capo-comino

Come arrivarci:
Da Siniscola si prende la Ss125, si supera il bivio per Santa Lucia e dopo 5 km c’è una deviazione a sinistra che dopo un paio di chilometri porta al parcheggio della spiaggia di Capo Comino.

TAGS:
Capo Comino, Sardegna, Siniscola, Vacanze in Sardegna, film, luoghi del cinema, spiagge più belle d’Italia, spiagge, week end al mare, spiagge d’Italia, spiagge da visitare, vacanze al mare, vacanze in spiaggia, itinerari di mare, faro, promontorio, mare, sea, Italy, buonviaggioitalia, viaggio, Provincia di Nuoro, mare Sardegna, itinerari al mare.