Liguria da scoprire: la vallata di San Lorenzo al Mare

Sta crescendo, nel ponente ligure, una nuova destinazione per il turismo culturale. La vallata di San Lorenzo al Mare, detta “Valle del San Lorenzo”, grazie ai fondi europei, sta investendo nella bellezza e nella storia del proprio territorio, sfondo perfetto anche per un turismo outdoor


Di Debora Bergaglio, foto di Alessandro Tavilla

Nella riviera del ponente ligure, non lontano da località rinomate come Sanremo e Bordighera, e da borghi di grande fascino come il villaggio internazionale degli artisti a Bussana Vecchia e il borgo delle streghe a Triora, si cela una vallata ancora tutta da scoprire, che sta investendo in uno sviluppo turistico sostenibile e in un’offerta di qualità grazie ai fondi europei.

San Lorenzo al Mare

Dal mare ai monti di questo tratto di Liguria che precede la Francia, la Vallata alle spalle di San Lorenzo al Mare, detta “Valle del San Lorenzo”, nella provincia di Imperia, si sta aprendo al racconto del suo territorio, fatto di arte, cultura, mare, storia e sport all’aria aperta. I cinque Comuni di San Lorenzo al Mare, Costarainera, Cipressa, Pietrabruna e Civezza, con le splendide borgate di Boscomare, Torre Paponi e Lingueglietta, (quest’ultima fra i borghi più belli d’Italia), formano un circuito turistico di straordinaria bellezza e interesse storico-culturale, fruibile da famiglie, sportivi, giovani e meno giovani.

Grazie ai fondi europei del progetto “Best Of” del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia-Francia ALCOTRA 2007-2013, a una squadra di giovani professionisti amanti e conoscitori del territorio, ad amministratori illuminati e ad un manager del turismo, la Valle del San Lorenzo si prepara a presentare un’offerta turistica e un’accoglienza in sintonia con la ricchezza del proprio territorio: bellezza dei luoghi e della natura, benessere e sport, tradizioni locali e memoria storica,  qualità della vita ed eccellenza della filiera gastronomica.

Sicuramente uno fra i più interessanti e promettenti esempi di sviluppo turistico sostenibile di un’Italia ancora da scoprire, di turismo culturale – in linea con le strategie dell’Europa – e di valorizzazione delle destinazioni minori, la Valle del San Lorenzo farà parlare di sé nel prossimo futuro.

valle del san lorenzo

Il lavoro da fare è sicuramente molto, dalla creazione di un circuito di strutture ricettive facilmente accessibili on line, allo sviluppo di una segnaletica e di uno story telling capaci di guidare il visitatore attraverso il territorio, all’individuazione di manifestazioni che sappiano esaltare il carattere e l’anima del territorio.

Noi di buonviaggioitalia.it abbiamo avuto il piacere di andare alla scoperta di un territorio vergine, silenzioso, autentico e di incrociare sguardi pieni di storie ancora da scrivere e raccontare.

Di seguito vi proponiamo i nostri percorsi e i nostri incontri nella Valle del San Lorenzo:

ITINERARIO SPIRITUALE NELLA VALLE DEL SAN LORENZO: a piedi sulla strada di S. Giacomo