Italia mia Italia, un tour rivolto agli italiani

……e ispirare gli italiani a cambiare punto di vista.

di Debora Bergaglio

E’ una missione civile e sociale quella che l’ attrice Maddalena Crippa si pone nello svolgimento di questo vero e proprio viaggio lungo la penisola. Quasi una chiamata a dare un contributo, artistico e culturale, per risollevare l’animo offeso e rassegnato di tanti connazionali colpiti da una crisi che prima ancora che economica, è civile e, appunto, culturale.

Per la regia di Peter Stein, con gli arrangiamenti di Massimiliano Gagliardi e la Bubbez Orchestra, la Crippa fonde magistralmente musica, parole, gesti e citazioni nel grande affresco di un Paese che ce la può fare, ricco di risorse a cui appellarsi e di prospettive da riattivare, riappropriandosi del proprio futuro.

buonviaggioitalia_italiamiaitalia
Ed è uno sguardo al futuro che fa appello ai più grandi artisti, poeti e cantautori italiani, come  Pasolini e Battisti, Leopardi e Cutugno, Piccolo e De Andre’, Fellini ed Endrigo, Cassano e Battiato.

Sulle note di “La cura” di Battitato, “Sì, viaggiare” di Battisti, “Bartali” di Paolo Conte e “La canzone del maggio” di Fabrizio De André oppure ancora “La storia siamo noi” di De Gregori, si dipana, atto dopo atto, uno spettacolo delicato, ma deciso, confortante e pieno di speranza, che mira a spostare l’attenzione sulla parte migliore dell’Italia e degli italiani.

CALENDARIO:

Febbraio 2014
1 e 2 ad Agrigento
6 a Bisceglie
7 Frosinone
9 Città della Pieve
10 Altopascio
18 Pescia
dal 19 al 23 Genova

Aprile 2014
5 a Corciano
6 a Imperia
8 ad Asti

BACKSTAGE

UNA GRANDE ATTRICE ITALIANA

buonviaggioitalia_italiamiaitaliaInizia la sua carriera col piede giusto, a soli 18 anni, recitando al Piccolo Teatro ne Il campiello di Goldoni (1975), diretta da Strehler. Da allora non si è più fermata, ha perfezionato la propria formazione e ha ricoperto con grande talento ruoli classici e tragici, ottenendo premi importanti e recitando nei Teatri di tutto il mondo.
Dal 1994 al 1997 ha infatti partecipato al Festival di Salisburgo, recitando in lingua tedesca la parte della lussuria (Buhlschaft) nello Jedermann di Hofmannsthal. Sempre nel 1994 ha vinto il Premio Maschera d’argento come miglior attrice. Nel 1996, sotto la regia del suo compagno di vita Stein, ha debuttato a Mosca in Zio Vanja di Cechov, vincendo il premio come miglior spettacolo al festival di Edimburgo
Ama girare per il mondo portando in scena la propria passione per il teatro, e in una recente intervista fatta da Licia Colò su Rai Tre, a proposito di viaggi, ha dichiarato di amare particolarmente Mosca per via della grande considerazione rivolta agli artisti e al teatro, una passione che riempe le platee fino all’ultimo posto disponibile. Nonostante ciò, considera l’Italia la sua patria d’elezione e non potrebbe mai vivere in nessun altro luogo. Trascorre il tempo libero nella sua casa in Umbria, immersa nella natura e nella tranquillità, e qui si prepara per i suoi intensi spettacoli.  

INFO

foto: le foto presenti in questo articolo sono del fotografo LOVINO
Per spettacoli e calendario www.teatroesocieta.it
PAGINA FACEBOOK 

TAGS
Italia mia Italia, Maddalena Crippa, tour teatrale, Battiato, Battisti, Leopardi, Bubbez orchestra, Peter Stein, Pasolini, Teatro, spettacoli teatrali Maddalena Crippa.