Expo 2015, very bello

Di Susanna Bagnoli

Expo 2015, si iniziano a scaldare i motori in vista del via ufficiale al grande evento dedicato al tema ‘Nutrire il pianeta’. Poteva il nostro paese ospitare una iniziativa del genere senza sfruttare l’occasione per proporre anche uno dei suoi ‘piatti forti’, di quelli che ci contraddistinguono in tutto il mondo?

Expo 2015 parlerà anche di arte, da quella antica a quella contemporanea, attraverso mostre e esposizioni. A Milano, innanzi tutto. Il Comune e la Camera di Commercio hanno messo in piedi un programma nutrito che coinvolge gli spazi espositivi comunali, tra cui Palazzo Reale e il Pac, i musei civici, tra cui il Castello Sforzesco. E poi naturalmente anche la Pinacoteca di Brera.

buonviaggioitalia_expo2015

STORIE DI ARTE

A raccontare la storia dell’arte e l’identità italiana saranno Giotto, Leonardo, Medardo Rosso, tra gli altri, con importanti rassegne dedicate. Altri due eventi, in particolare sono destinati a catturare l’attenzione degli appassionati in arrivo da tutto il mondo. Alla Pinacoteca di Brera i protagonisti assoluti saranno il celebre dipinto il ‘Bacio’ di Hayez, al centro di una elaborazione multimediale per spiegarne l’iconografia, il significato, la storia, e poi in arrivo in Italia, per la prima volta, lo ‘Sposalizio della Vergine’ del Perugino, che sarà posto a confronto con l’altrettanto noto ‘Sposalizio della Vergine’ di Raffaello, che di Perugino fu allievo.

Per il programma completo delle esposizioni, che andranno avanti per tutto il 2015 si può consultare il sito www.comune.milano.it.

Ancora arte ed anche eventi, festival e rassegne, in tutta Italia, esplorabili attraverso #verybello: la piattaforma digitale che raccoglie gli eventi, 1300 ad oggi, dell’anno di Expo. Tra questi 300 mostre, 200 eventi musicali e concerti, 250 appuntamenti tra danza, teatro e opera, 500 iniziative tra festival letterari, eventi per bambini, feste tradizionali.

INFO

http://www.expo2015.org/it

 

Tagged , , ,