Silvia, una passione per i vini

Come nasce un amore autentico per il mondo dei vini e il desiderio di raccontare storie di imprese, famiglie e luoghi


I veri intenditori non bevono vino:
degustano segreti

Salvador Dalì

Alcuni giorni fa, eseguendo delle ricerche sul web, ho trovato questa frase di Salvador Dalì, e mi è parsa bellissima. È vero, lo ammetto, forse è un pò pretenziosa, non tutti sono intenditori, ma tutti sono in grado di apprezzare un pasto accompagnato da buoni vini. D’altronde, guardandomi indietro, chi avrebbe mai detto che sarei finita a parlare di vini come degno complemento del cibo. Pensando alla mia formazione, prima il liceo scientifico, poi l’università con la laurea in sociologia, l’esperienza del servizio civile e il lavoro prima nel volontariato, poi in un centro benessere, mai avrei immaginato che un giorno mi sarei appassionata al mondo della vitivinicoltura.

Gewürztraminer

Eppure, essendo una persona, magari un po’ timida, ma dotata di una naturale curiosità che mi ha sempre spinta a cercare di capire in maniera piuttosto approfondita ciò che mi stava intorno e che attirava la mia attenzione, alcuni anni fa ho iniziato ad essere incuriosita dal mondo del vino, pur non essendo io una gran bevitrice. Ho frequentato così il Master in Enologia e Marketing tenuto dalla facoltà di agraria di Piacenza dell’Università Cattolica e qui ho iniziato a capire che cosa stava dietro la produzione di un buon vino, frutto dell’impegno di uomini e donne che amano il proprio lavoro e la propria terra.

Al fine di completare la mia formazione, ho seguito i corsi da sommelier tenuti dall’AIS ed ora, neo diplomata sommelier, mi accingo ad iniziare un’avventura del tutto nuova alla scoperta dei vini, delle storie di coloro che lo producono, del territorio da cui provengono e delle varie specialità gastronomiche, iniziando proprio dalla zona in cui vivo, quella dell’Alto Monferrrato, con Acqui, Strevi e Gavi, solo per citare alcune zone presenti adiacenti la mia città, Alessandria.

Spero che vogliate accompagnarmi in questo percorso, leggendo gli articoli che saranno pubblicati nella mia nuova rubrica su buonviaggioitalia.it, “storie di vino”.

Silvia Bigaran