Mostre a Pisa: Escher. Oltre il possibile

L’artista olandese celebre per i suoi oggetti riflettenti è fra i protagonisti delle mostre a Pisa del 2018 con “Escher. Oltre il possibile”


Redazione, viaggiando per mostre a Pisa

Ipnotico, spiazzante e innamorato del paesaggio italiano, a cui ha dedicato un buon numero di incisioni. A Maurits Cornelis Escher, l’artista olandese che ha attraversato il ‘900 ed è diventato celebre per i suoi oggetti riflettenti, è dedicata la mostra di Palazzo Blu, a Pisa, dal titolo ‘Escher. Oltre il possibile’, in corso fino all’11 febbraio 2018.

I paesaggi di Escher sono una bella scoperta di questa mostra, che ha già raggiunto i 60mila visitatori. Escher ha vissuto in Italia tra il 1922 e il 1935, spostandosi da Roma dove viveva con la famiglia, nel resto della penisola.
Tappe in Toscana, Abruzzo, Sicilia, Campania. I paesaggi che ha visto li ha poi ritratti e sono presenti tra le oltre cento opere esposte. La mostra, a cura di Stefano Zuffi, è articolata in nove sezioni, oltre ai paesaggi, spiccano gli oggetti riflessi, le architetture fantastiche, gli autoritratti, uno dei quali, molto celebre,  è ‘Mano con sfera riflettente’, litografia del 1935, una tra le immagini simbolo di Escher, realizzata poco prima di lasciare l’Italia.

La xilografia ‘Relatività’, del 1953, è invece un esempio di architettura fantastica, un tema che attraversa tutta l’opera dell’artista. L’ esplorazione degli spazi, sovvertendo le regole della prospettiva classica per proporne una completamente nuova, è una delle ‘ossessioni’ di Escher e un tratto originale della sua arte.

INFO MOSTRE A PISA
www.palazzoblu.itwww.mostraescherpisa.it
Le immagini sono fornite dall’ufficio stampa di MondoMostre