Trekking fino al Lago inferiore della Lavagnina

Nello splendido Parco Naturale delle Capanne di Marcarolo, un trekking più soft dal Valico degli Eremiti fino al Lago inferiore della Lavagnina, per godersi il suo meraviglioso paesaggio


di Federico Zerbo

Lo schema classico di un’escursione in montagna è piuttosto semplice: una salita verso una vetta o un rifugio e la successiva discesa, che può avvenire per l’itinerario dell’andata o con un percorso ad anello.
Ho sempre privilegiato le salite ripide, faticose, tanto dislivello coperto con uno sviluppo chilometrico minimo ed in tempi ristretti, spesso alla ricerca dei miei limiti. L’avanzare dell’età tuttavia, apre nuovi scenari, nuove prospettive, gli spigoli vengono smussati e non solo in ambito escursionistico. Mi sono ritrovato a percorrere itinerari molto lunghi, ma dalle pendenze più soft, rimanendo comunque sempre sentimentalmente legato alle salite ” hard”.

Trekking Eremiti-Lavagnina
La mia nuova idea di vetta si è trasformata in un semplice punto da raggiungere, non importa quale, è importante prefissarsi un obiettivo, un progetto e portarlo a compimento.
Alle parole è fondamentale, per quanto mi riguarda, far seguire sempre fatti concreti.
Un classico esempio di questo tipo di itinerario, è un trekking che ho da poco affrontato all’interno del Parco Naturale delle Capanne di Marcarolo.

DAL VALICO DEGLI EREMITI AL LAGO DELLA LAVAGNINA

Trekking Parco Marcarolo al Lago LavagninaIl percorso parte dal Valico degli Eremiti (560), classico punto di partenza per l’ascensione al Monte Tobbio (1092) e raggiunge il Lago Inferiore della Lavagnina (340).
Come noterete, la quota di arrivo è inferiore a quella di partenza; si tratta infatti di un trekking che, con numerosi saliscendi, costeggia il torrente Gorzente, fino all’arrivo al Lago, molto frequentato soprattutto in estate. Una volta giunti in auto agli Eremiti, salendo dal Comune di Voltaggio, si prosegue in direzione Marcarolo per un centinaio di metri, prendendo l’evidente segnavia sulla destra, che si inoltra nel bosco di querce (due trattini gialli paralleli).
In breve ci troviamo in un ambiente roccioso e selvaggio, il percorso è tutt’altro che banale, richiede costante attenzione ed un poco di esperienza. Puntando in direzione nord ovest, poco a poco si delinea alle nostre spalle l’inconfondibile sagoma del Tobbio, indiscusso protagonista di Marcarolo. Il paesaggio è quasi sorprendente, fra decine di specchi d’acqua cristallina e deliziose cascate, dopo circa quattro km di cammino giungiamo al Lago Superiore, il più piccolo, formato dalla caratteristica diga interrata. Le spiaggette di sassi che lo delimitano, invogliano ad una sosta intermedia, o addirittura a decidere di terminare la gita qui, la bellezza e la libertà di questo tipo di itinerario è proprio questa.

Trekking dagli Eremiti alla LavagninaTrekking al Lago Inferiore della Lavagnina

L’EMOZIONANTE VISIONE DEL LAGO INFERIORE

Se si decide di proseguire per il Lago Inferiore, il sentiero si allarga in una sterrata, che costeggia l’invaso principale per altri due km, fino alla casa del custode. Nonostante il livello molto basso del lago, dopo un inverno eccezionalmente siccitoso, la visuale dall’alto suscita sempre una certa emozione. La fatica è stata modesta e la soddisfazione largamente superiore, anche se con i numerosi saliscendi il dislivello effettivo in salita e discesa, lievita in maniera insospettabile.
Percorrendo questo itinerario, a tratti ho percepito un sensazione di libertà quasi assoluta, con l’ennesima conferma di come si possano vivere esperienze speciali, allontanandosi di pochi km dalla “civiltà “. I sei chilometri del ritorno viaggiano proprio su quest’onda di positività, sulla prospettiva di un nuovo viaggio, di una nuova emozione.
A presto…

INFORMAZIONI UTILI:

Località di partenza – Valico degli Eremiti ( 560 ), Parco di Marcarolo
Difficoltà – Escursionistico
Dislivello – Meno 220 metri, con i saliscendi in realtà, 850 m in salita ed altrettanti in discesa a/r
Tempo andata – 1ora e 30 / 2
Tempo ritorno – 1ora e 30 / 2
Lunghezza a/r – 12 km

Può interessarti anche:
Escursione al Parco Capanne di Marcarolo
Monte Tobbio: vetta amata dagli escursionisti