Viaggio in Sicilia: tra mito e bellezza

Un viaggio in Sicilia non delude mai, qualunque sia la stagione scelta per un tour della Trinacria. Consigli e suggerimenti per godersi mete note e nascoste dell’isola: dalle Gole dell’Alcantara e Ragusa Ibla, dall’isola delle Correnti a Palermo passando per Alicudi


Redazione

Nel momento in cui scriviamo, non è possibile uscire, muovere e spostarsi poiché siamo nel bel mezzo di una pandemia. Ma tutti noi speriamo e sappiamo che un giorno, anche se non sappiamo esattamente quando, torneremo a viaggiare e scoprire il mondo intorno a noi.
In attesa di quel momento, noi di Buonviaggioitalia.it vogliamo darvi alcuni consigli per viaggiare in Italia, nel nostro bellissimo Paese, in tutta sicurezza e alla scoperta dei nostri gioielli. In questo viaggio in Sicilia, vi accompagniamo tra mete più note e frequentate e altre che garantiscono silenzio, solitudine e distanziamento.

viaggio_in_sicilia_alicudiIniziamo con il dire che un viaggio in Sicilia non delude mai, qualunque sia la stagione scelta per un tour della Trinacria. Rappresentata da questo simbolo mistico religioso, che rimanda alla cultura greca e fu impresso nelle monete dell’isola, la Sicilia è una meta ideale per una vacanza di mare, culturale, naturalistica e artistica. Non importa cosa stiate cercando, qui potete trovarla. Dalle architetture barocche di Ragusa alla maestosità artistica di Palermo, dalle spiagge di Portopalo al canyon naturalistico dell’Alcantara fino alla silenzio e l’incanto di Alicudi, nella splendide Isole Eolie.

Naturalmente a noi della redazione interessano in particolare gli angoli più nascosti e le bellezze minori dell’isola, quelle un po’ meno raccontate. Vi guidiamo pertanto in questo mini-tour di suggerimenti e suggestioni per costruire un vostro itinerario personalizzato in base ai vostri gusti e desideri di viaggio.

L’ISOLA DELLE CORRENTI A PORTO PALO

Partiamo a Sud, più a sud di quello che possiate pensare. In provincia di Siracusa, a Portopalo, esiste un’isola magica, una sorta di Mont Saint-Michel Italiana e meno famosa. Si tratta di un’isoletta situata sull’estremità della spiaggia di Capo Passero ( Portopalo) e collegata alla terra ferma solo da una stretta striscia di terra, che consente di visitare in poco tempo l’isola.

viaggio_in_sicilia_isolacorrenti

Naturalmente, quando le correnti si alzano, la penisola diventa isola e non è più possibile raggiungere a piedi l’antica postazione militare con il faro che spicca dall’isoletta e in cui, anni fa, abitava ancora un guardiano con la sua famiglia. Qui dove si incontrano le correnti del Mar Jonio e del Mar mediterraneo, termina anche il famoso “Sentiero Italia”, uno degli itinerari di trekking più lunghi del mondo, circa 5.500 chilometri che partono da Trieste.

A TUTTA NATURA NELLE GOLE DELL’ALCANTARA

Immaginate di trovarvi in un immenso monumento naturale creato da un fiume gelido, l’Alcantara, che ha scavato un canyon di origine vulcanica dalle alte pareti con forme straordinarie, uno spettacolo naturale davvero suggestivo.

viaggio_in_siclilia_golecantara

Se amate l’adrenalina e la natura, qui siete nel posto giusto. Vi trovate nella Sicilia orientale, in provincia di Messina, nel territorio di Motta Camastra, dove si incontrano i monti Nebrodi, alle pendici dell’Etna e i monti Peloritani. Tra le esperienze che vi suggeriamo, oltre al canyoning, vi è quella di percorrere i 240 gradini che scendono alla spiaggetta più larga e accessibile, dove poter sostare piacevolmente e immergere i piedi in acqua, rinvigorendosi grazie alla sua gelida temperatura. Per saperne di più, potete leggere QUI.

ALICUDI, L’ISOLA DELL’ISOLA

L’isola dell’isola. Alicudi è la più lontana delle Isole Eolie, la più ardua da raggiungere e la meno mondana.

viaggio_in_siclilia_alicudi

Se si esclude l’estate, in cui si riempie di turisti, Alicudi rappresenta indubbiamente la più selvaggia e autentica tra queste isole di origine vulcanica; un’oasi dove non esistono le strade, ma sentieri e mulattiere che avvolgono l’antico Vulcano, in modo irregolare ma rispettoso delle sue forme. Qui il tempo sembra essersi fermato e i pochi abitanti vivono in armonia con il suo spettacolare paesaggio, particolarmente affascinante durante l’inverno, se deciderete di visitarlo in questa stagione.

viaggio_in_siclilia_alicudi

Da qui si gode di un paesaggio mozzafiato e all’orizzonte si scorgono, in fila, le altre isole: Stromboli Filicudi, Salina, Vulcano e Lipari.

RAGUSA, TRA FASCINO E TV 

Resa famosa dalla celebre serie TV del Commissario Montalbano, la splendida Ragusa, in Val di Noto, è una delle perle dell’arte barocca, per tutti gli amanti dell’arte e della bellezza.
I visitatori possono infatti lasciarsi rapire dallo splendore degli squarci barocchi come la maestosa Cattedrale di San Giovanni Battista di Ragusa Superiore e l’incredibile palcoscenico di piazza Duomo, oppure l’elegante Circolo di Conversazione, la chiesa sconsacrata di San Vincenzo Ferreri trasformata oggi in Auditorium, la Chiesa di Santa Teresa e il prezioso teatro Donnafugata a Ibla dove si ammirano, uno dietro l’altro, i gioielli della lista del patrimonio mondiale Unesco.
E’ anche detta la città dei Ponti, ed è composta da piazze e scalinate di incomparabile bellezza. E’ suddivisa in due grandi quartieri: Ragusa e Ragusa Ibla, quest’ultima ricostruita sulle rovine dell’antica città, distrutta del terremoto alla fine del 1600.

PALERMO, LA METROPOLI DI MARE

Palermo “Panormus”, che in greco vuol dire “tutto porto”, è da sempre considerata una metropoli di mare. Attualmente è il più importante porto della Sicilia, dove approdano croceristi e molti altri visitatori.

Preziosa ed elegante, Palermo mette in mostra l’influenza della civiltà normanna nei suoi edifici più importanti, per esempio la chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio, meglio nota come Martorana, la chiesa di San Cataldo e la straordinaria Cappella Palatina, “il più sorprendente gioiello religioso sognato dal pensiero umano”, secondo Guy de Maupassant.
Una visita a questo gioiello è assolutamente d’obbligo per ammirarne i mosaici bizantini: un trionfo di oro e di colori con le scene della Bibbia. Di incomparabile bellezza è anche il Duomo di Monreale con il bellissimo chiostro e lo stupendo mosaico raffigurante il Cristo Pantocratore, che dall’alto sembra seguire tutti con il suo sguardo.
Una passeggiata nel centro della città di Palermo vi condurrà alla scoperta della piazza ottagonale dei Quattro Canti, definita Teatro del Sole per la posizione centrale, da dove si riesce ad osservare il cammino del sole dall’alba al tramonto.

Buon viaggio alla scoperta della Sicilia!