Winter Slow Trekking in Liguria

Da Varazze al Monte Grosso, verso il Santuario della  Madonna della Guardia, un semplice trekking in Liguria da accompagnare ad un pic nic sulla spiaggia e una piacevole cena  in riva al mare, gustando la tipica cucina ligure


Di Federico Zerbo

Una striscia di terra incastonata fra uno splendido mare e montagne che sembrano precipitare letteralmente dentro di esso, una Regione dagli scorci paesaggistici mozzafiato, bella da scoprire in tutte le stagioni: la Liguria. I percorsi di trekking in Liguria sono unici, spesso si può partire dalla spiaggia e dopo nemmeno un’ora di cammino, trovarsi in un contesto quasi “alpino”.

trekking in Liguria

IL MARE D’INVERNO

Alcuni non amano il mare d’inverno, io lo trovo affascinante e recentemente ho realizzato un facile e suggestivo itinerario mare e monti, particolarmente adatto a questa stagione. Partenza dalla spiaggia di Varazze, in Provincia di Savona, arrivo sul vicino Monte Grosso (Mt 402), sulla cima del quale è posto il Santuario dedicato alla Madonna della Guardia. Un “Winter Slow Trekking”, fatto con calma, gustando appieno le bellezze della Liguria. Si arriva in mattinata sulla spiaggia al cospetto del lucente Mar Ligure, con un tranquillo pic nic in un ambiente, che è riduttivo definire rilassante.

FIORITURE INSOLITE

Il percorso per il Monte Grosso parte direttamente da qui: camminando in direzione Cogoleto, poco prima della Chiesa di Santa Caterina, lasciamo la Via Aurelia, seguendo l’indicazione per il Santuario sulla sinistra. Dopo poco meno di un chilometro su asfalto in salita, usciamo dall’abitato di Varazze, incontrando a sinistra la sterrata che conduce sulla cima. La vegetazione, fitta ma piuttosto bassa è particolare, saliamo fra pini neri, mirti e ginestre. Durante la mia recente escursione mi ha particolarmente colpito, complice un inverno molto clemente, la fioritura di bellissime piante di mimosa. Fino a metà la pendenza è dolce, la parte sterrata è lunga due km e mezzo, si fa lievemente più dura solo nella zona centrale. Ma è quello che mano a mano si delinea alle nostre spalle, che ci entusiasma, la lucentezza e la spettacolarità del Mar Ligure, che cresce ad ogni nostro passo.

trekking in Liguria

MARE E MONTI

Per il finale, si può scegliere se proseguire sulla sterrata, o tagliare sul sentiero più stretto e ripido, alla nostra destra; in ogni caso il traguardo è ben visibile e molto vicino. Pur con la sua quota modesta, il Monte Grosso rappresenta un belvedere straordinario sull’ arco ligure e alle nostre spalle, sulle vette più alte della zona, dal Monte Beigua, allo Sciguelo, al Rama.

PELLEGRINAGGIO AL SANTUARIO

trekking in Liguria Il Santuario, proprietà dei Marchesi d’Invrea, è teatro di un pellegrinaggio in occasione della ricorrenza della Madonna della Guardia, a fine agosto ed offre anche una stanza/rifugio sempre aperta, sfruttabile per consumare uno spuntino, in caso di maltempo. Il ritorno è semplice e privo di pericoli, se il clima lo permette, consiglio senza indugio un rientro al tramonto, per godere fino in fondo, dello straordinario spettacolo naturale che questa zona sa offrire. Per concludere degnamente il nostro Winter Slow Trekking in Liguria, dopo l’emozionante discesa ci attende una cena a base delle prelibatezze culinarie che contribuiscono a fare della Liguria una Regione privilegiata nel nostro diario di viaggio.

INFORMAZIONI UTILI

Località di partenza – Varazze (SV)
Difficoltà – Escursionistico
Dislivello – 400 m
Tempo di salita – 1 ora
Tempo di discesa – 1ora
Lunghezza a/r – 7 km (2 di asfalto + 5 di sterrato)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE LEGGERE:

Trekking in Liguria: il Monte Rama

Mare, monti e spiritualità: la Madonna della Guardia di Varazze

Da Arenzano a Varazze: a piedi o in bici