Via Lattea

Valica  il  confine elvetico e approda in Italia per la prima volta “La Via Lattea”, lo  straordinario pellegrinaggio musicale, culturale ed ecologico, nato e cresciuto in Svizzera, prodotto dal Teatro del Tempo e ideato dal genio del compositore ticinese Mario Pagliarani.

IL LAGO DI COMO

Giunto all’11esima edizione, quest’anno sbarca sulle rive del lago di Como, oltre a quelle del lago di Lugano, con un nuovo progetto originale e corposo dal titolo “E la nave va”, titolo preso a prestito dal film di Federico Fellini, alfierie indiscusso dell’italianità.  Un tema che in questo viaggio viene esplorato  attraverso un dialogo continuo fra musica e altre discipline, fra arte e paesaggio, fra cultura e natura, seguendo rotte trasversali e poco frequentate. Una grande sinfonia itinerante in quattro movimenti con artisti, ensemble e orchestre di fama internazionale,  con la presenza di un’ospite d’eccezione come Eva Wagner, pronipote del celebre Richard e di Cosima Liszt.

via lattea

L’attore Andrea Brugnera, Villa Argentina, Mendrisio (©Marcelo Villada Ortiz)

PELLEGRINI IN BATTELLO E TRENO

Un’avventura da vivere con il corpo e con la mente, navigando tra due laghi fratelli, separati da un confine ma figli della stessa lingua madre. La formula de “La Via Lattea” è infatti quella di un percorso con varie ‬”stazioni” da raggiungere a piedi o con i mezzi pubblici – in questa edizione si utilizzeranno ‬battello e treno -: un vero e proprio pellegrinaggio musicale con incursioni in un panorama artistico a 360 gradi che invita a ‬riscoprire il nostro territorio da una prospettiva inconsueta.‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬ Per quattro domeniche consecutive, due sul lago di Como – il 28 settembre e il 5 ottobre – e due su quello di Lugano – il 12 e il 19 ottobre – i “pellegrini”, così vengono chiamati i partecipanti, potranno godere di concerti, spettacoli, film, letture, incontri.

buonviaggioitalia_vialattea

Atalanta Fugiens, cortile casa Della Croce, Riva San Vitale (©Marcelo Villada Ortiz)

“La Via Lattea – spiega Pagliarani – va considerata come una ‘macrocomposizione’ fatta di suoni, parole, immagini, sentieri, boschi, colline, fiumi, ponti, nuvole. E’ una partitura scritta nel paesaggio, da eseguire camminando”

E LA NAVE VA…

buonviaggioitalia_vialattea

L’Orchestra della Svizzera Italiana, diretta da Pietro Mianiti

Un programma intenso che mira a stabilire un ponte fra Ticino e Lombardia. Offrendo un’occasione importante di scambio e di conoscenza reciproci, nella convinzione che la forza di queste due regioni stia in una loro possibile alleanza: l’Insubria come bacino di grandi potenzialità creative.

La Via Lattea “E la nave va” è stata selezionata da Pro Helvetia, fondazione svizzera della cultura, in vista di Expo 2015 ed è patrocinata dalla Regione Lombardia. ‬‬

INFO

www.lavialattea11.ch

Foto di copertina: Markus Eichenberger e Ivano Torre al Monte Generoso (©Simone Mangani)