Pasta verza e gorgonzola

di Un’Amica in cucina, Giuseppina Bianchi

Il clima della Bassa Novarese è così umido che non è adatto per la stagionatura di nessun prodotto, ma è perfetto per creare il miracolo del gorgonzola, un formaggio cremoso, dal sapore intenso e dall’aroma inconfondibile.

A casa mia, fatta forse eccezione per i mesi più caldi dell’estate, una fetta di gorgonzola c’è sempre stata e non si è mai finito un pasto senza assaggiarne almeno un boccone. Tanto per tenere fede al proverbio che dice: “La buca l’è mia straca se la sa mia ad vaca“.(La bocca non è stanca se non sa di vacca, vale a dire che un pasto non è completo se non si termina con un po’ di formaggio).

buonviaggioitalia_pastaverzagorgonzola
In passato nelle nostre zone il gorgonzola era IL formaggio, più di recente è diventato anche un versatile ingrediente per sughi, sformati, sufflè e molte altre preparazioni. Personalmente lo metterei dappertutto,  ma ci sono degli abbinamenti che sono particolarmente azzeccati. Per esempio quello con la verza.

INGREDIENTI (per 4 persone)

350 gr di pasta
Una decina di foglie di verza
150 gr di gorgonzola
Sale

PROCEDIMENTO

buonviaggioitalia_pastaverzagorgonzolaLavare le foglie di verza e tagliarle a striscioline sottili. Metterle in una terrina con un dito d’acqua. Cuocerle nel forno a microonde al massimo della potenza per 6 minuti. Togliere dal forno, rimestare e ripetere l’operazione.

Le foglie di verza possono essere stufate con il metodo tradizionale. Semplicemente ci vorrà un po’ più di tempo. Aggiungere il gorgonzola e proseguire la cottura a fiamma bassa finché il formaggio non si sarà completamente sciolto. Regolare di sale.

Nel frattempo lessare la pasta in abbondante acqua salata. Nel caso in cui il sugo risultasse troppo denso basterà aggiungere un po’ d’acqua di cottura della pasta.

SUGGERIMENTO

Questo sugo può anche essere usato per preparare dei crostini davvero sfiziosi.

Lo so, il gorgonzola è un formaggio un po’ particolare, che non piace a tutti, quindi ci vuole un’alternativa. Si può sostituire con un altro formaggio (ad esempio, taleggio, robiola o fontina). In questo caso, per dare un po’ più di sapore al sugo, è consigliabile diluirlo con vino bianco invece che con l’acqua di cottura della pasta.

TAGS
gorgonzola, ricette gorgonzola, ricette vegetariane, verza, pasta con gorgonzola, ricette facili, sugo, formaggio, formaggio italiano, vino bianco, taleggio, robiola, fontina.