Trekking senza frontiere

Una guida che suggerisce 18 percorsi di trekking transfontalieri sulle Alpi, ricca di informazioni e immagini, redatta dal fotografo Gian Luca Boetti


di Debora Bergaglio

Diciotto capitoli, 300.000 segni di introduzioni, descrizioni e informazioni pratiche, 150 immagini in quadricromia, in tutto 18 trekking, ma non itinerari qualsiasi, bensì i percorsi transfrontalieri più belli nella Euro regione Alpi Mediterraneo, Italia Francia e Svizzera.
Ad accompagnarci alla scoperta dei territori alpini più importanti delle Alpi tra Italia, Francia e Svizzera è il fotografo Gian Luca Boetti, grande appassionato di trekking, conoscitore della montagna e autore di questa pubblicazione bella da sfogliare, da ammirare nei suoi scatti e da gustare nei suoi testi, così ricchi di esperienze vissute in prima persona, di incontri con la gente del luogo, ma anche di informazioni pratiche, utilissime a chiunque volesse mettersi in cammino e provare di persona il piacere di un trekking di confine.Trekking senza frontiere realizzato da Gian Luca Boetti
Già, proprio un trekking di confine, perchè è questa la caratteristica saliente delle traversate descritte, che vanno da un rifugio all’altro fra Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Vallese, Rodano-Alpi e Provenza-Alpi-Costa Azzurra. I migliori trekking di Boetti durano dai  quattro agli undici giorni e sono tutti su sentieri segnalati, accessibili agli escursionisti, fra le vette più spettacolari del territorio, dal Monte Bianco al Ruitor, dal Gran Paradiso al Monviso, dal Rocciamelone ai parchi Marittime-Mercantour, dal monte Thabor all’Oronaye, dal Marguareis al tour del Toraggio da Mentone a Sanremo.
Emozioni, sensazioni, ma anche cartine, schede tecniche, approfondimenti e descrizioni dei percorsi, tappa per tappa, con tutte le informazioni pratiche per progettare e realizzare veri e propri viaggi a piedi sulle montagne più belle delle Alpi Occidentali. Ne emerge un turismo consapevole, sostenibile, europeo, che va alla scoperta dei luoghi più belli della montagna, rispettandone la storia, le tradizioni, il paesaggio.
Il messaggio dell’opera, infatti, ripropone il patrimonio delle montagne dello spartiacque principale alpino italo francese, per la loro identità millenaria di territorio di spostamenti, unione, fratellanza, comunicazione, scambio culturale e commerciale, flussi di migrazione.
Perché è proprio attraverso le montagne che si sono incontrate le genti e le popolazioni delle valli alpine e prealpine confluenti nella valle del Rodano e di quella del Po. Uno scambio che nasce nella preistoria, prima dell’avvento delle frontiere, perdura in tempi storici anche con la nascita dei confini di imperi e stati, prosegue oggi. Il tema del trek che viene considerato e proposto nel libro, è quello che l’uomo fa proprio, ritrovando l’ancestrale spostarsi a piedi, primo modo di trasferirsi nell’ambiente e proprio della specie fin dalla preistoria, quale pratica e modo più naturale vitale, elemento primario di arricchimento culturale, confronto con se stesso e con gli altri, con indubbi giovamenti mentali, psicologici, spirituali e anche fisici.

L’AUTORE GIAN LUCA BOETTI

Boetti - a destra nella foto - Autore di Trekking senza frontiereCon l’opera “Trekking senza frontiere” il fotografo, scrittore, autore nato a Torino nel 1965 si conferma fra i più attivi del fotogiornalismo di trekking in campo italiano e internazionale, attento al paesaggio naturale e a quello umano. Il libro è il più recente dell’autore e viene distribuito in tutt’Italia da Pde-Feltrinelli. Fin da ragazzo e senza tregua, Boetti (nella foto il primo a destra) ha frequentato le montagne che uniscono, la loro natura e la loro gente. Dal 1985 lavora per l’editoria italiana, francese, spagnola, tedesca e polacca. Fra i più poliedrici e impegnati fotografi europei di trekking, montagna, natura, mare, Alpi, Mediterraneo, specializzato in itinerari di natura e viaggi di vario tipo, ha pubblicato centinaia di grandi reportage su oltre 60 prestigiose riviste italiane ed europee come: I Viaggi di Repubblica, Specchio della Stampa, Airone, Alp, Atlante, Bell’Italia, Bell’Europa, La Rivista della Montagna, Oasis, Itinerari e Luoghi, Meridiani, Meridiani Montagne, Natura, Qui Touring, Speciale Qui Touring, Trek Magazine, L’Alpe, Grandes Espacios, Altaïr, Montagne 360° del CAI. Ha realizzato mostre, illustrato enciclopedie, libri strenna, immagini per campagne pubblicitarie nazionali. È autore di dieci libri, fra i quali: Castelli del Canavese, Canavese a 360°, I boschi del Piemonte per le edizioni Priuli & Verlucca; Piemonte terra di emozioni – terra di parchi, Testimoni del tempo – viaggio fra gli alberi monumentali della Valle d’Aosta, Montagne del Piemonte per Musumeci Editore. Il suo penultimo libro in Italia è “Trekking sulle Alpi di Torino”, per le Edizioni Versante Sud, pubblicato in lingua italiana, francese, tedesca e inglese, tutt’ora in distribuzione e in vendita.

INFO

Titolo:  Trekking senza frontiere
Autore: Gian Luca Boetti
Editore: Edizioni del Capricorno
Pagine 208
ISBN 978-88-7707-192-7

 

Tagged , , ,