Calici di stelle per S. Lorenzo

Di Silvana Benedetti

Una notte di San Lorenzo davvero magica e speciale, quella del 10 agosto a Caprino Veronese (VR),  con i calici puntati al firmamento luminoso, in occasione dell’evento annuale “Calici di stelle”, dedicato al brindisi più atteso dell’estate, foriero di desideri esauditi. Un appuntamento davvero unico quello che La Famiglia Cottini, proprietaria dell’omonima azienda vitivinicola, organizza nella propria tenuta di Monte Zovo.  Un percorso sensoriale fatto di sapori, visioni e suoni, grazie a degustazioni inedite e alla presenza di artisti eclettici.

Una serata e una notte dedicata all’amore per il buon vino, l’arte, la buona musica e il buon vivere. Valori che la famiglia Cottini conosce bene, impegnata da molte generazioni nella produzione di vini nel rispetto dei ritmi della terra e del ciclo della natura.

buonviaggioitalia_calicidistelle

PAOLA MAUGERI MADRINA DELL’EVENTO

A inaugurare l’evento, intorno alle 18.30, è Paola Maugeri, veejay tra le più note nello scenario nazionale che affianca alla passione per la musica quella per uno stile di vita sano. Testimone dentro e fuori gli schermi televisivi della sua scelta vegana presenterà il suo nuovo ricettario “Las Vegans”, occasione per discutere di consumo sostenibile e per parlare di cibo come espressione d’amore per se stessi e per gli altri. A condurre l’intervista è il giornalista della Rai, Angelo Pangrazio. L’”icona green” Paola Maugeri rappresenta una scelta coerente alla filosofia e all’etica lavorativa dell’azienda Cottini che punta ad espandersi su tutto il territorio nazionale incentivando la cultura del vino attraverso un  programma di azioni inedite.

buonviaggioitalia_calicidistelle
SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE

Showcooking, performance teatrali, visioni oniriche; a intrattenere gli ospiti un gruppo di attori, coordinati da Andrea De Manincor del Teatro Stabile di Verona, che reciteranno tra i percorsi dei vigneti alcuni brani de “Sogno di una notte di mezza estate” di Shakespeare. Ed ancora la rappresentazione vivente del dio Bacco ad opera di Biljana Bosnjakovic, artista straordinaria per vastità di interessi, forme espressive e produzioni, che evoca un’atmosfera magica e sensuale.

ARTE E NATURA SOTTO LE STELLE

Il successivo light dinner diventa occasione privilegiata per avvicinarsi ai sapori e ai profumi dei vini firmati Cottini. Una situazione che, complici l’ambientazione immersa nel verde e le esibizioni artistiche, si trasforma in esperienza sensoriale unica. Paola Maugeri torna a incantare in veste di deejay, accompagnata da una Biljana Bosnjakovic che incarna ora una stella luminosa; la selezione musicale asseconda l’atmosfera della serata. Gli ospiti potranno sdraiarsi su comodi plaid distribuiti nella tenuta e abbandonarsi alle suggestioni dell’arcata celeste. Un ciclo che ricalca la storia e le pratiche dell’azienda Cottini, che da quattro generazioni trasferisce in ciascuna delle proprie bottiglie amore per il territorio, rispetto per gli equilibri naturali e passione per i prodotti di qualità.

buonviaggioitalia_calicidistelle
Come rivela Mattia Cottini, responsabile commerciale dell’azienda di famiglia: “Consapevolezza e responsabilità sono i principi guida del nostro agire, improntato alla lavorazione di un prodotto naturale e genuino. Un obiettivo reso possibile da una filiera controllata in tutte le sue fasi, che vanno dalla maturazione del frutto sulla vigna all’invecchiamento e alla distribuzione del vino, rispetto della biodiversità, del territorio e della sostenibilità. Crediamo nell’innovazione tecnica e nella ricerca costante per poter valorizzare una solida tradizione”.

PASSIONE DI FAMIGLIA

buonviaggioitalia_calicidistelle

Il cuore e l’anima dell’azienda vitivinicola Cottini trovano le loro radici in una storia semplice, nata dalla passione autentica di Carlo Cottini per la terra. La sua prima attività agricola inizia ai primi del ‘900 coltivando frutteti e vigneti. Nel 1925 nasce il primo vino che indirizza e specializza l’attività di famiglia nella viticoltura. Fu Raffaello, padre di Diego Cottini, a trasferire a suo figlio  competenze, conoscenza e passione per il lavoro della vigna. Diego ha proseguito il lavoro del padre affiancato dalla moglie Annalberta, che sin da subito  ha condiviso la sua grande passione. Oggi collaborano in azienda anche i due figli, Mattia e Michele, che affiancano Diego e Annalberta nelle loro mansioni apportando innovazione e nuove competenze.

INFO

www.cottinivini.com

TAGS
Paola Maugeri, calici di stelle, notte S. Lorenzo, famiglia Cottini, vini, vino, vigna, famiglia, eventi notte S Lorenzo,  azienda vitivinicola Cottini, Verona, eventi Verona, Showcooking, spettacoli, eventi arte.