Tour gastronomico in Liguria

Un tour gastronomico in Liguria tra i prodotti tipici di una Regione che unisce nel piatto il calore della sua terra e i profumi del suo mare


Di Federica Torassa

Una Regione che stupisce e sorprende, in cui i sapori del mare si mescolano a quelli della terra, creando un contrasto che rende il territorio unico e pieno di risorse: la Liguria è tutto questo e molto di più e lo scopriamo attraverso questo “tour gastronomico in Liguria”, una rassegna tra i sapori di mare e di terra. Non solo spiagge da sogno e paesaggi affascinanti, ma anche gusti e aromi della tradizione che  si sposano perfettamente tra di loro, deliziando i palati più esigenti e portando in tavola, direttamente dal mercato alla cucina, fragranze davvero speciali.

L’ OLIO DOP RIVIERA LIGURE, FIORE ALL’ OCCHIELLO DI TANTE RICETTE

Tour gastronomico in Liguria
Focaccia genovese

Nel carosello di ingredienti e specialità della gastronomia locale in questo tour gastronomico in Liguria, non poteva mancare l’ olio DOP  Riviera Ligure, che nasce dalla millenaria tradizione delle campagne di questa Regione e che vanta sei varietà di olivo locale. Il risultato è un olio extravergine dalla fragranza fruttata e dal retrogusto di pinolo o carciofo crudo, che ha fatto di questo prodotto una vera e propria eccellenza del territorio, meritando la Denominazione di Origine Protetta per le riviere con tre menzioni geografiche: Riviera dei Fiori, Riviera del ponente savonese e Riviera del levante.  Un vero e proprio fiore all’ occhiello alla base di tante ricette, tra cui quella della focaccia, simbolo della cucina ligure, intramontabile armonia di sapori, che rende speciale ogni momento della giornata:  dalla colazione – inzuppata nel caffè latte – al pranzo e allo spuntino. Imperdibile la sua versione dolce, rappresentata dalla deliziosa stroscia di PietraBruna. E l’ olio DOP si amalgama perfettamente anche ad un altro piatto dal gusto unico e raffinato: il brandacujùn, una specialità del ponente ligure fatta di stoccafisso e patate.

Tour gastronomico in Liguria
Camogli (GE), il borgo

IL PESTO DELLA TRADIZIONE

Tour gastronomico in Liguria
Trenette al pesto in cestino di Parmigiano

Chi dice Liguria, dice pesto. Come non citare in questo tour gastronomico in Liguria, tra le prelibatezze del territorio, il basilico DOP? Un ingrediente di qualità che racchiude in sé la solarità e luminosità della Riviera, unita a quell’ aria salmastra che gli garantisce il sapore inconfondibile della tradizione. Le zone di produzione del basilico sono Voltri, Prà e Coronata per Genova; Diano Marina, Andora e Albenga per la riviera di Ponente e la Val di Magra per la riviera di Levante.  Preparato come vuole l’ antica ricetta, rigorosamente nel mortaio, il pesto è il condimento ideale che accompagna primi piatti come trofie, trenette, lasagne, gnocchi, picagge (simili alle fettuccine) e i mandilli de saea (fazzoletti di seta, simili alle sfoglie della lasagna). Ma il pesto può anche essere gustato sui testaroli e panigacci del Ponente ligure e sui croxetti, un tipo di pasta dalla forma tonda e piatta, decorata con stampi di legno. E, dulcis in fundo, il pesto è un ingrediente base del minestrone alla genovese.

ECCELLENZE GASTRONOMICHE

Ma la Liguria si distingue anche per altri suoi prodotti, per quei sapori di mare e di terra che donano alla Regione un ventaglio di tipicità del territorio. Non a caso, sono 14 i Presidi Slow Food diventati eccellenze enogastromiche e che non potevamo non citare nel tour gastronomico in Liguria:  l’ acqua di fiori d’ arancio di Vallebona, i fagioli di Badalucco, Conio e Pigna la toma di pecora di Brigasca, il carciofo di Perinaldo, l’ aglio di Vessalico, l’ asparago violetto di Albenga, la castagna di Calizzano e Murialdo, il chinotto di Savona, la piccola pesca artigianale del porto di Noli, l’ albicocca di Valleggia, lo sciroppo di rose, la razza bovina cabannina della Val d’ Aveto, il gallo nero della Val di Vara e la tonnarella di Camogli.

Tour gastronomico in Liguria
Riomaggiore

TRA I PROFUMI DEI MERCATI RIONALI

E se volete “toccare con mano” i prodotti, inebriandovi  dei profumi della tradizione, potrete addentrarvi nel cuore pulsante del gusto della Liguria, tra i vari mercati rionali. Sarà una vera e propria esperienza multisensoriale  girare tra i diversi banchetti del Mercato di La Spezia, in piazza del Mercato, oppure tra quelli del Mercato Orientale di Genova in via XX Settembre e in Piazza Romagnosi; oppure a Savona, potrete andare al Mercato civico al dettaglio in Corso Mazzini, e a Sanremo al Mercato Annonario, in Piazza Eroi Sanremesi. E poi, altre “tappe” di questo tour del gusto  sono i Mercati Rionali di Porto Maurizio, di  Oneglia e di Ventimiglia.

EVENTI DA NON PERDERE

E in Liguria, non mancano certamente le occasioni di svago e divertimento. Tante sono le proposte che questa Regione offre ai suoi abitanti e a tutti coloro che la scelgono come meta di vacanza. Dal 14 al 21 Luglio 2016, ci sarà il Festival Teatrale a Borgo Verezzi in Provincia di Savona, arrivato alla sua 50esima edizione. Dal 1 al 3 Luglio 2016, a Garlenda, sempre in Provincia di Savona, ci sarà il 32esimo Raduno Internazionale di Fiat 500. E dal 24 al 26 Giugno 2016, La Spezia ospiterà  “Liguria da bere”, una rassegna dedicata ai prodotti tipici del territorio.