Ex tempore, galleria d’arte fra i vigneti

Di Silvana Benedetti

A due passi dal fiume Piave, nella fertile campagna trevigiana, a Rai di San Polo di Piave trova le proprie origini Ca’ di Rajo (Rajo è il nome antico di Rai). Una storia di vignaioli legati a filo doppio con il territorio sorretti e guidati dall’amatissima chiesetta della Madonna del Carmine.

buonviaggioitalia_concorsopittura
Le colonne del convento a lei annesso furono trovate murate direttamente nel casolare e una data incisa, 1507, testimonia da quanto tempo affondano le nostre radici. Nel 1960 la famiglia Cecchetto, allora mezzadri di Giol trasforma la nuda terra in vigneti di pregiate uve e col sudore del proprio lavoro nei 1972 ne diviene proprietaria. Oggi Ca’ di Rajo è una realtà che esporta in quasi 40 Paesi del mondo. Qui, domenica 6 luglio, all’ombra delle bellussere, la storica forma d’impianto che rende unici i vigneti di Ca’ di Rajo, si potrà dipingere all’aria aperta e degustare gli autoctoni del territorio del Piave.  

buonviaggioitalia_concorsopittura
Tutto questo grazie a Ex-Tempore, il concorso di pittura, giunto quest’anno alla sua settima edizione che  trasformerà i vigneti dell’azienda in una galleria d’arte en plein air. A partecipare saranno centinaia di artisti provenienti da tutta Italia che dipingeranno immersi nel verde, davanti agli occhi stupiti di turisti e appassionati d’arte.

Il programma prevede per gli ospiti una giornata capace di conquistare tutti i sensi: dal contatto con la natura durante le passeggiate in vigneto alle visite guidate e le degustazioni in cantina; dall’arte dei quadri in mostra tra i filari all’architettura della Torre-fortezza di Rai e della Chiesetta del Carmine, testimonianze della storia del territorio e tracce preziose della borgata medievale. Alle 13 si terrà lo spiedo gigante, mentre alle ore 18 sarà la volta delle premiazioni.

buonviaggioitalia_concorsopittura
ETICHETTA D’AUTORE

Il connubio tra vino e arte è una realtà per Ca di Rajo. Ogni anno, infatti, l’azienda organizza il concorso “Etichetta d’Autore”. L’edizione 2014 è stata vinta da Tania Stefanuto con l’opera “Da Venezia all’Oriente, il Raboso dei lunghi viaggi” divenuta l’etichetta di una serie limitatissima disponibile su richiesta.

INFO

www.cadirajo.it

TAGS
Ca di Rajo, concorso, etichetta vini, vigneti, Treviso, Piave, vacanze Treviso, vini Treviso, San Polo di Piave, vigneti Veneto, concorsi Veneto, galleria d’arte, concorso pittura, vini veneti.