Val D’Ega, di maso in maso

Se la Val D’Ega è il cuore dell’Alto Adige, i masi contadini sono il cuore della Val D’Ega. In queste fattorie a conduzione familiare tra le montagne e un canyon delle Dolomiti – Catinaccio, Latemar e Bletterbach – annoverati tra i siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità Unesco, la vita procede ancora oggi con i ritmi lenti di un tempo ed in perfetta armonia con la natura, di cui è una testimonianza straordinaria la vecchia segheria “Steger”, situata nella casa del Parco Naturale Sciliar-Catinaccio, che conserva un raro esempio di sega veneziana ad acqua. La segheria e la parte abitativa, ancora intatte, sono visitabili ogni mercoledì dall’11 giugno al 5 ottobre 2013, alle 11.00, alle 15.00 e alle 16.30
.

masi

248 ESCURSIONI PER OGNI LIVELLO

I masi contadini offrono lo spunto per alcune tra le più caratteristiche delle 248 escursioni per ogni livello – da quelle per i bambini a quelle per esperti – organizzati per l’estate in Val D’ega. Dal 22 giugno al 14 settembre e dal 14 ottobre al 3 novembre, a Nova Levante viene organizzato settimanalmente, ogni martedì, dalle 10.00 alle 13.00 un corso di cucina contadina altoatesina. In base alla stagione vengono preparati primi piatti, dolci tipici, succhi e marmellate fatte in casa, con degustazione finale. Dal 22 giugno al 14 settembre, ogni mercoledì, dalle 16.00 alle 18.00, la visita guidata al maso contadino propone una visita allo Spörlhof a Nova Ponente, la cui storia viene illustrata dai proprietari, che offrono la possibilità di immergersi in prima persona in una giornata tipica della fattoria, con tour del maso e dei campi e piccolo rinfresco con succo fatto in casa. Dal 20 maggio al 14 settembre e dal 14 ottobre al 3 novembre, ancora più a fondo, non solo nella vita quotidiana ma anche nel tempo, porta “C’era una volta… una giornata speciale”, con Irene e Hube, proprietari del maso Lantschner a Collepietra che vivono in piena sintonia con la natura nella loro yurta. Stress, appuntamenti e pressioni della vita di ogni giorno qui non esistono. Natura, animali, erbe e piante sono il patrimonio, da cui prendono la loro energia. Chi partecipa a questa escursione non visita solo una casa ma un vero e proprio mondo.

masi

IL PANE NEL FORNO A LEGNA

E’ infine un vero e proprio tuffo nelle pratiche della cucina di un tempo l’esperienza che si propone di insegnare a fare il pane seguendo antiche tradizioni, secondo ricette ormai centenarie, nel forno a legna. Dal 22 giugno al 14 settembre, sarà possibile assistere e partecipare alla preparazione del pane presso il Maso Fäckl a Nova Ponente – ogni secondo venerdì del mese dalle ore 9.30 alle 11.30, con degustazione finale – e, da maggio a fine ottobre, al Maso Unteregger a San Valentino di Sopra, ogni secondo venerdì dalle ore 11.00 alle 13.00.

masi
UNA FILOSOFIA EVERGREEN PER PRESERVARE IL TERRITORIO

Se i masi della Val D’Ega hanno potuto scegliere di continuare a vivere in armonia con la natura, lo si deve anche ad una serie di iniziative, come il sistema di teleriscaldamento, che mirano a fare di quest’area un avamposto della filosofia evergreen. Su tutte, la Guestcard che, a 37 euro a persona (25 per juniores fino a 14 anni e gratis per i bambini fino a 6 anni), consente di viaggiare, dall’1 giugno al 13 ottobre 2013, su tutti i mezzi pubblici dell’Alto Adige (treno, pullman, bs in città e anche 12 seggiovie) o la Moblicard, al costo di 12 euro, e valida – nella formula Rosengarten Latemar – su tutti i mezzi pubblici della Val D’Ega e Va di Tires fino a Siusi e Bolzano per 7 giorni dal giorno della prima convalida o – nella formula Alto Adige – per tutti i mezzi pubblici del trasporto integrato Alto Adige.

INFO
www.valdega.com

TAGS
Val D’ega, Alto Adige, masi, escursioni, cucina, pane, teleriscaldamento, Bolzano, Val di Tires, yurta,  Spörlhof, Patrimonio dell’umanità Unesco.