L’anima green di Cortina d’Ampezzo

Cortina d’Ampezzo non è certamente una località insolita, poco conosciuta o poco promozionata, ma a noi di buonviaggioitalia.it, normalmente interessati a queste tipologie di destinazioni, interessa a volte osservare un luogo, anche noto, da un insolito punto di vista.
Così abbiamo deciso di parlare dell’ anima green di Cortina e soprattutto di un’esperienza di turismo attivo e responsabile che non riguarda la stagione invernale, ma le altre tre restanti stagioni.

cortina

Quella che comunemente inizia a giugno e finisce a settembre, all’ombra delle Dolomiti, scavalca i confini temporali della bella stagione per abbracciare la primavera e cedere lentamente il posto all’autunno. Da maggio a ottobre Cortina d’Ampezzo svela innumerevoli sfumature di colori, fragranze, sapori e forme. Scoprire il territorio ampezzano diventa un viaggio sensoriale, un ritorno alla natura e ai valori autentici della montagna. Dai fiori che rinascono dai prati nascosti sotto al manto nevoso alle calde e intense sfumature del foliage, la valle d’Ampezzo mostra se stessa nel graduale cambio di luminosità delle stagioni.

Percorsi, idee, proposte per conoscere il territorio ampezzano in modalità green, come un viaggio dei cinque sensi alla scoperta dei valori autentici della montagna. I paesaggi mozzafiato riempiranno la vista; i sapori dei prodotti e delle ricette ampezzane soddisfaranno il gusto; la ruvidità del legno e della tradizione artigianale affascineranno il tatto; il germogliare dei fiori d’alta quota inebrierà l’olfatto e il richiamo di animali, facilmente avvicinabili, sarà una dolce eco per l’udito. Una Natura che non potrà che regalare benessere psicofisico e armonia per corpo e mente.

Tre stagioni per conoscere l’anima “green” di Cortina

La primavera, da dedicare a escursioni, percorsi meditativi e lezioni su piante ed erbe: il carattere “fresco” e leggero di Cortina si apprezza passeggiando nella serenità di una natura che lentamente rinasce dopo il bianco inverno. Ecco che gli amanti dei fiori potranno attraversare i prati di Mondeval per ammirare la fioritura del rododendro oppure seguire gli appassionanti corsi di Annette presso l’Officina delle Piante (www.officinadellepiante.com): un piccolo mondo antico dove grandi e piccini potranno imparare a conoscere e utilizzare creativamente le erbe spontanee.

cortina

Percorsi Kneipp, fit walking e walkscaping

La natura stessa diventa dunque la prima fonte di benessere: percorsi Kneipp, fit walking (l’arte di camminare bene) e walkscaping (camminare meditando), una nuova filosofia del camminare, perfetto stile Zen, un nuovo modo di fare turismo, riscoprendo il gusto lento dell’esplorazione. Il Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo – 11.200 ettari di terreno da esplorare con 400 chilometri di sentieri – regalano armonia a corpo e spirito grazie al contatto diretto con l’ambiente.


Climbing, vie ferrate, tour in elicottero

Per cimentarsi in avventure ad alto tasso di emozioni, bisognerà aspettare luglio e agosto. L’intensità e la decisione dell’estate diventano sinonimo di roccia, quindi di forza e di tenacia. Cortina, allora, si guarda con il naso all’insù, arrampicandosi lungo vie ferrate perfette sia per esperti che per climber in erba, tra un incontro e l’altro di cervi e caprioli. La Beffa e Buon Compleanno Nat sono le ultime vie aperte sul Cason de Formin; suggestivo e dal grande fascino storico il sentiero dei Kaiserjaeger, ovvero delle truppe scelte da montagna dell’esercito imperiale austro-ungarico. Oppure spingersi là, dove osano le aquile. Nuove prospettive per nuove avventure. L’Asd Snowdreamers organizza tour in elicottero, per sorvolare le maestose cime dei Monti Pallidi da quote ancora più alte. I segreti celati dalla normale fisiologia delle rocce si trasformeranno in panorami mozzafiato. Si decolla da Fiames e per 20 minuti si resta sospesi nel cielo. Romantico sì, ma con adrenalina.

cortina


Lentezza e relax oppure adrenalina a due ruote

In autunno i paesaggi dolomitici si vestono di romanticismo, conquistati dai caldi colori settembrini. Parole d’ordine: lentezza e relax.  C’è spazio dunque per i ritmi lenti di passeggiate in luoghi sperduti e “off-line”, senza connessioni di cellulari e iPad, ma anche per l’adrenalina e l’energia di un tour su due ruote. Cortina è infatti Bike e Road Bike Resort, con servizi specifici dedicati agli amanti delle due ruote. Settembre e ottobre sono il periodo ideale per gustare i sapori del sottobosco e i prodotti tipici ampezzani. E’ di recente apertura il Piccolo Brite, il caseifico di El Brite de Larieto: una struttura interamente ecologica, con corner di vendita diretta al pubblico, che produce formaggi, salumi e cioccolata rigorosamente a chilometro zero.
E se è vero che le temperature rinfrescano, l’atmosfera resta infuocata grazie al rosa delle Dolomiti che si accende del giallo ocra e del rosso del foliage. Il momento giusto anche per un indimenticabile matrimonio d’alta quota grazie ai plus offerti dal Romantic Resort.

cortina
SuperSummer Card

Dolomiti SuperSummer, dopo l’estate pilota 2012, si ripropone come la vera novità per tutti gli amanti della montagna, grazie a un’offerta capace di accogliere in un’unica cornice, quella delle Dolomiti Patrimonio Unesco, tantissime opportunità di viaggio. La SuperSummerCard, disponibile per la famiglia e i single, consente di crearsi un proprio percorso, secondo diverse discipline. Una comoda tessera a punti, scalati di volta in volta, all’accesso di ogni tornello presente nei diversi comprensori, che consente di usufruire di una rete estesa e capillare di impianti di risalita. Un’altra novità sono gli Emotion Tour: per un week end o un’intera settimana, è possibile vivere le Dolomiti tra trekking, running o sulle due ruote grazie a percorsi tematici creati ad hoc per gli sportivi in cerca di adrenalina, ma anche per le famiglie e i più piccoli.
www.dolomitisupersummer.com

A Cortina D’Ampezzo si arriva comodamente anche in autobus. Da Mestre si può salire sul Cortina Express, un confortevole autobus che in sole 2 ore e 15 raggiunge la valle ampezzana. Per tutta l’estate i collegamenti verranno intensificati e a dal 15 giugno all’8 settembre, il Cortina Express mette a disposizione anche un servizio di trasporto di biciclette.
www.cortinaexpress.it

cortina
City Bus e trenini alla scoperta delle Dolomiti

Alla scoperta di Cortina e a spasso tra le Dolomiti invece si va con il City Red Bus. Anche quest’estate, nei mesi di luglio e agosto, il servizio degli open bus da Cortina porta fino al passo Falzarego, toccando curva dopo curva, il Sasso di Stria e il Lagazuoi.  Un tour suggestivo di 45 minuti, che attraversa la galleria Pocol ( un varco naturale di roccia) e offre la possibilità ai passeggeri di ammirare scorci mozzafiato come la Croda da Lago, le Cinque Torri  e la Tofana di Rozes.  Anche il Trenino delle Dolomiti, tornerà a sfrecciare tutti i giorni (tranne il lunedi)  dal 20 luglio al 1 settembre, alla scoperta dei paesaggi ampezzani.   
www.cityredbus.com
 
 
TAGS: Cortina  d’Ampezzo, Dolomiti, trenino, bus, super summer card, turismo attivo, turismo responsabile, primavera, estate, autunno, green, tour, Cinque torri, Tofana di Rozes, Falzarego, sasso di Stria, galleria Pocol, bike, resort, fit walking, officina delle piante, Ipad,  Piccolo Brite, foliage,  percorsi Kneipp,  walkscaping, romantic resort,  Cason de Formin,  sentiero dei Kaiserjaeger.