Escursione in Liguria, mille metri sopra il mare

Itinerario a Punta Martin, per un’escursione in Liguria dalla bellezza selvaggia, fra mare e monti, fra Genova e il panorama delle Alpi.


Di Federico Zerbo, il ” Forrest Gump” italiano – da trekker a walker

La morfologia del territorio della Liguria è particolare, uno splendido mare e montagne che sembrano letteralmente precipitargli dentro. Non fa eccezione Punta Martin, affascinante vetta di 1.001 metri, aspra e rocciosa, situata sopra Genova.

Escursione in Liguria

IL SANTUARIO DELL’ACQUASANTA

L’itinerario che prendiamo in considerazione questa settimana è un’escursione in Liguria parte da Acquasanta, raggiungibile in auto uscendo al casello autostradale di Genova Voltri e proseguendo verso Ovada sulla strada che porta al Passo del Turchino. Dopo circa due km si svolta a destra e si prosegue per altri due km in salita verso il Santuario dell’Acquasanta. Da qui, si arriva in pochi minuti alla stazione ferroviaria  (205 m), dove si posteggia.

Il nostro itinerario parte da qui, rispetto al Monte Antola della scorsa settimana si cambia decisamente registro, 800 m di dislivello su terreno ripido e roccioso, 2.30/3 ore per la salita, 2/2,30 per la discesa, 7 km totali.

Escursione in Liguria

UN LAGHETTO DA FIABA

Dopo aver costeggiato i binari per un centinaio di metri in direzione Ovada, si attraversa e si segue il segnavia costituito da un trattino ed un pallino rosso. Il primo chilometro è quasi pianeggiante, si oltrepassa Case Pezzuolo e si raggiunge il bivio di Gazeu (m 290). Si trascura la diramazione verso Punta Pietralunga e si prende a destra, dopo poche centinaia di metri si guada il Rio Martin nei pressi di un laghetto dall’aspetto quasi fiabesco, ideale per qualche scatto fotografico.

Escursione in Liguria

Da qui si comincia a risalire il sentiero che si snoda sulla panoramica cresta sud occidentale, la pendenza e la difficoltà aumentano, e sarà così fino in cima. Dopo la prima parte in cresta ci si sposta sul versante sinistro, in una bellissima pineta che si dirada mano a mano che guadagnamo quota.

Una volta ritornati in cresta inizia la parte decisamente più impegnativa, sentiero ripido alternato a passaggi di facile arrampicata su roccia, che possono diventare insidiosi in caso di terreno bagnato o peggio, ghiacciato. In breve si giunge all’anticima (m 900), dalla quale il nostro traguardo è visibilissimo.

Escursione in Liguria

In questi anni di escursioni, sono sempre arrivato in questo punto a corto di energie, ma la visione della vetta ha sempre avuto in me un effetto tale da farmi percorrere quasi “di corsa” quest’ultimo tratto. È questa la straordinaria capacità del camminatore e dell’uomo in genere, il rigenerarsi continuamente durante il proprio percorso. Ognuno di noi può avere una diversa definizione per questa caratteristica, io la chiamo …“anima”.

 Punta Martin Liguria

UN PANORAMA MOZZAFIATO

Una volta in cima, Monte Rosa, Monviso, Alpi Marittime, nostri fedeli compagni di viaggio e di panorama. Sulla nostra destra il vicino Monte Penello (m 999)con i suoi due bivacchi, di fronte il facile itinerario che arriva da Piani di Praglia (m 900), ideale per la mountain bike.

Ma il vero spettacolo è alle nostre spalle…il Mar Ligure con la sua infinita lucentezza, letteralmente mille metri sotto di noi. La discesa, per il medesimo itinerario, richiede attenzione, agilità, esperienza e ginocchia in buono stato. Oggi, per questa piacevole escursione in Liguria, l’impegno è stato tanto, la percezione della fatica costante, come le nostre emozioni, il nostro zaino è più ricco, perché abbiamo trovato una perla…Punta Martin, mille metri sopra il mare.