Nelle Terre di Piero della Francesca

Piero della Francesca, pittore umanista e intellettuale rinascimentale, offre lo spunto per un percorso mozzafiato nelle “Terre di Piero” tra arte, territorio, storia e cultura attraverso Toscana, Emilia Romagna, Marche e Umbria.


Di Silvana Benedetti

Seguire un itinerario culturale e paesaggistico sulle tracce di Piero di Benedetto de’ Franceschi, noto comunemente come Piero della Francesca (Borgo Sansepolcro, 1416/1417 circa – Borgo Sansepolcro, 12 ottobre 1492) è come viaggiare all’interno di grande e meraviglioso quadro di inestimabile valore.

 Piero della Francesca_terre di Piero
Petrella-Guidi-SantAgata-Feltria-Arch.-Fot.-Prov.-Rimini

Le “Terre di Piero”, pittore umanista, intellettuale rinascimentale, maestro della luce, dei simboli, della prospettiva, offrono un percorso mozzafiato, tra arte, territorio, storia, tradizioni, cultura. Un viaggio attraverso un paesaggio mutevole di pievi isolate, borghi medievali e dolci pendii, che Piero ha ammirato e immortalato durante i suoi pellegrinaggi nell’Italia Centrale. Nei palazzi dei Malatesta, dei Medici, dei Montefeltro, le corti che l’hanno ospitato e che ancora oggi conservano i suoi capolavori, imperturbabili al passaggio dei secoli.

Piero della Francesca_terre di Piero
Sansepolcro-Panorama foto tratta da www.terredipiero.it/toscana

UN VIAGGIO, QUATTRO REGIONI

Quattro le Regioni coinvolte nel progetto (Toscana, Emilia Romagna, Marche e Umbria), sei i Comuni (Rimini, Urbino, Sansepolcro, Monterchi, Arezzo, Perugia), lungo quelle che furono le tappe della vita di Piero della Francesca. Da non perdere la tappa alla casa natale di Piero della Francesca a Sansepolcro (sede della Fondazione dedicata al pittore, un centro studi, ricerche e documentazione che promuove mostre ed esposizioni sulla cultura del Rinascimento) e la Cappella di San Leonardo, riposano le spoglie dell’artista.

 Piero della Francesca_terre di Piero
musei-sansepolcro

Il  capitano inglese Anthony Clarke, salvò il borgo dal bombardamento delle truppe Alleate durante la Seconda Guerra Mondiale, proprio per amore della “Resurrezione”.

Piero della Francesca_terre di Piero
piero-della-francesca-resurrezione-1463-65-sansepolcro-pinacoteca-comunale

L’ARTE IN DIRETTA: RESTAURO DE “LA RESURREZIONE”

Proprio questo capolavoro di Piero della Francesca è attualmente al centro di un’imponente restauro, grazie a un generoso finanziatore e al contributo del Comune di Sansepolcro. Negli oltre cinque secoli dalla sua creazione la “Resurrezione”, definita da alcuni autorevoli critici il più bel dipinto al mondo, non è mai stata oggetto di un restauro significativo.

 Piero della Francesca_terre di Piero
San-Leo-Arch.-Fot.-Prov.-Rimini

Il restauro agirà sulle complesse condizioni conservative e strutturali dell’opera, ma non solo: al centro dell’attenzione c’è la volontà di restituire la visione integrale del capolavoro e il suo completo apprezzamento.

Una speciale struttura nel corso del restauro permetterà ai visitatori del Museo Civico di Sansepolcro di seguirne le varie fasi e cogliere l’opportunità unica di scrutarne i dettagli da punti di vista privilegiati. Un’occasione speciale per i visitatori che potranno ammirare in diretta le fasi di questo importante evento.

 Piero della Francesca_terre di Piero
PierodellaFrancesca_battagliadiEraclio_Arezzo