Jeff Koons in Florence

Jeff Koons, artista americano tra i più quotati al mondo, è protagonista di uno degli eventi d’arte più importanti dell’autunno 2015 in Italia: “Jeff Koons in Florence”.  E il capoluogo toscano fa da sfondo ad un percorso fra arte e suggestioni


Testo e foto di Susanna Bagnoli

Il sogno di una vita era poter mostrare i suoi lavori accanto a quelli di Michelangelo e di Donatello. Sogno avverato per Jeff Koons, l’artista americano tra i più quotati al mondo, ospite a Firenze per l’apertura della mostra che lo vede protagonista di uno degli eventi d’arte più importanti dell’autunno 2015 in Italia.

Jeff Koons in Florence
Pluto and Proserpina

Due sue opere, Pluto and Proserpina e Gazing Ball, saranno visibili fino al 28 dicembre 2015, nell’ambito dell’iniziativa Jeff Koons in Florence, promossa dal Comune di Firenze a cura di Sergio Risaliti e realizzata col genereoso contributo di Fabrizio Moretti, mercante d’arte antica noto a livello internazionale e artefice del contatto tra l’artista e il sindaco di Firenze Dario Nardella. Koons, che ha fatto dell’irriverente e del kitsch una delle sue cifre più riconoscibili, ha portato nella città culla del Rinascimento due opere destinate a far parlare. Pluto and Proserpina, tre metri di acciaio inox lucidati a specchio e cromati in color oro, svetta sull’arengario di Palazzo Vecchio tra le copie del David di Michelangelo e della Giuditta di Donatello. Accostamento voluto per suscitare curiosità e stupore nelle migliaia di persone che ogni giorno attraversano piazza della Signoria.

Jeff Koons in Florence
Gazing Ball

Gazing Ball è un calco in gesso del Fauno Barberini, antica scultura d’età imperiale restaurata nel ‘600 dalla bottega di Gian Lorenzo Bernini, a cui Jeff Koons ha aggiunto una sfera blu, riflettente, posta in equilibrio precario su una gamba del fauno. Quest’opera è  stata collocata nella Sala dei Gigli di Palazzo Vecchio, un vero scrigno con affreschi del Ghirlandaio e in esposizione la statua originale in bronzo di Giuditta e Oloferne di Donatello. Piaccio o meno, Jeff Koons è un gigante dell’arte contemporanea. L’esposizione  fiorentina non può che amplificarne la notorietà anche per un pubblico di non addetti ai lavori. Ed essere soprattutto occasione di scoperta, o di riscoperta, delle atmosfere storiche di una delle città più visitate in Italia. Palazzo Vecchio, con il suo museo visitabile, è una delle tappe imperdibili per vivere e apprezzare la grandezza della Firenze rinascimentale.

Info mostra Koons:  www.museicivicifiorentini.comune.fi.it
Info Museo di Palazzo Vecchio:  www.museicivicifiorentini.comune.fi.it/palazzovecchio