Firenze, Verona e Bologna nei libri della buonanotte

di Silvana Benedetti

Un modo piacevole, di stile e discreto per dire “buonanotte”.

Questo è l’obiettivo del Gruppo Duetorrihotels nel dare vita alla collana I libri della buonanotte, Minerva Edizioni, interamente dedicata alle storie delle importanti città italiane in cui hanno sede i tre Luxury Hotels del gruppo: Bologna, Verona e Firenze.

I libri, in lingua italiana e in lingua inglese, sono già disponibili al Grand Hotel Majestic “già Baglioni” di Bologna, all’Hotel Due Torri di Verona e al Bernini Palace di Firenze. Dall’inizio del nuovo anno saranno in vendita nelle migliori librerie delle tre città. Custoditi in un prezioso cofanetto, I libri della buonanotte, saranno posti all’interno delle camere dei rispettivi Hotels per dare la possibilità agli ospiti di dilettarsi e di scoprire, attraverso la lettura, le storie di queste tre importanti città d’arte italiane.

  • Primo titolo del Grand Hotel Majestic “già Baglioni”, “Futurismo a Bologna”, a cura di Beatrice Buscaroli, storica e scrittrice d’arte.

buonviaggioitalia_ilibridellabuonanotteUn’opera che rivendica la nascita del movimento nel capoluogo emiliano visto che, il Manifesto Futurista apparve per la prima volta a Bologna, pubblicato sulla “Gazzetta dell’Emilia” il 5 febbraio del 1909, ben 15 giorni prima della data ufficiale di nascita che tutti riconoscono del 20 febbraio del 1909 con la pubblicazione su “Le Figaro” di Parigi. Nel gennaio del 1914 la mente rivoluzionaria di Marinetti arrivò a Bologna con i suoi seguaci più fidati, da Boccioni a Carrà, da Morandi a Pozzati. Un gruppo di creativi, pronti a far valere i loro pensieri quali l’industrializzazione, la guerra contro l’Austria e lo svecchiamento della cultura. Un clima di liti e baruffe provocatorie che sfociò, nel marzo del 1914, nella prima mostra nei sotterranei dell’Hotel Baglioni.

  • Parte invece con un grande classico l’Hotel Due Torri “Giulietta e Romeo, amore senza tempo”, a cura di Maria Teresa Ferrari, autrice e ideatrice culturale.

buonviaggioitalia_ilibridellabuonanotteUna delle storie d’amore più conosciute al mondo. Il dramma di due giovani che vivono i lori sentimenti tra le lotte delle rispettive nobili famiglie nella Verona del 1300. Montecchi e Capuleti, Romeo e Giulietta, nulla di più vivo di questo triste legame che finisce con la morte. Il balcone della bella protagonista è lì, nel centro della città, meta di turisti, curiosi, innamorati che vogliono rivivere una storia d’amore eterna con gli occhi della fantasia. Basta una sosta, un bacio sotto il balcone per sigillare Verona e le sue vie come una delle città più romantiche d’Italia. Un simbolo, un legame inscindibile creato dalla mente di Shakespeare.

  • Per gli ospiti del Bernini Palace di Firenze, “Piazza della Signoria, nel cuore di Firenze”, a cura di Attilio Brilli, esperto di letteratura di viaggi.  

buonviaggioitalia_ilibridellabuonanotteLa bella Firenze porta con sé il suo fascino indescrivibile. Luoghi e culture si abbracciano tra sentieri stretti di campagna così come nei viottoli cittadini.

Un mondo quasi reverenziale, fatto di angoli di vita campestre nei quali le pietre, le chiese, i borghi sembrano parlare. Tutto attorno vigneti, ulivi, boschi: la natura sovrana. Il capoluogo toscano è sempre lì, animo pulsante, una pagina aperta sugli uomini.

Piazza della Signoria ne è il cuore, motore vivo, forse a tratti abusato, ma urla a tutti le sue bellezze e la sua arte, tra grandi palazzi dallo sguardo nobile e sculture che raccontano la storia.

INFO

www.lhw.com

TAGS
libri, Bologna, Verona, Firenze,  Bernini Palace Firenze,  Hotel Due Torri Verona,  Grand Hotel Majestic “già Baglioni” Bologna, luxury hotel Bologna,  luxury hotel Verona,
luxury hotel Firenze.