Itinerari in Lunigiana: Viano di Fivizzano

Meta turistica molto amata dagli stranieri, soprattutto provenienti dal Nord Europa, La Lunigiana è ancora troppo poco apprezzata dagli italiani. Scopriamo insieme Viano di Fivizzano


Testi di Debora Bergaglio e Vittorio Puggioni

Per iniziare questo itinerario nella Lunigiana, il modo migliore è quello di “assaporare” le parole di chi la conosce bene e l’ ha fotografato per noi. Nelle suggestioni del fotografo Vittorio Puggioni si trovano anche spunti per comprendere meglio l’anima del territorio e la sua storia, condizione essenziale del viaggio.

Lunigiana, Viano
Ci cono luoghi che sono nascosti.
Affondano le loro origini nella storia dell’uomo spingendosi fino a mille anni fa; restando immutati nell’aspetto esterno, sono testimoni muti del progresso dell’uomo.
Si lasciano scoprire solo da chi percorre lentamente le loro strette viuzze e ne scopre i segni del passato, vicini a quelli della moderna tecnologia.
Lunigiana, VianoA questo penso, mentre percorro le strette viuzze di Viano in Lunigiana, uno dei borghi millenari di Fivizzano, comune principale della zona, nell’area geografica della provincia di Massa Carrara.
Dove oggi cammino io, sono passati signorotti feudali e semplici contadini, che mai avrebbero immaginato che un giorno di qui sarebbe passato un tipo con un aggeggio diabolico in grado di catturare quello che i loro occhi vedevano. Questo paese ha conosciuto l’occupazione tedesca durante la ritirata dell’esercito, nel tragico epilogo della seconda guerra mondiale, come mi racconta un anziano del paese, testimone di quegli eventi; ma ricorda anche gli anni successivi di pace, le estati piene dei bimbi, dei figli e dei parenti che qui tornavano in vacanza, a ritrovare le loro famiglie di origine. Ricorda le serate passate seduti in cerchio nell’aia grande, a sgranare con le mani le pannocchie di granturco, godendosi l’arietta fresca della sera e i racconti dei vecchi. Ricorda la trebbiatrice che arrivava in paese occupando tutta la strada di accesso, e tutti gli abitanti grandi e piccoli si davano un gran daffare ad aiutare i trebbiatori, mentre l’aria calda dell’estate si riempiva delle voci allegre, della pula del grano che svolazzava ovunque e del profumo del vino fresco versato per ristorarsi dalla fatica.

(Vittorio Puggioni)

Lunigiana, Viano
La Lunigiana è uno di quei territori del nostro Paese che meriterebbe maggiore attenzione e promozione. E’ una meta turistica molto amata dagli stranieri, provenienti dal Nord Europa, ma anche inglesi, tedeschi, americani, e ancora troppo poco apprezzata dagli italiani. Una di quelle mete da cercare e da scoprire, quindi più affascinanti perché non fra le prime pagine dei cataloghi o nelle top destinations. Il nostro itinerario in Lunigiana ci conduce fino a Viano di Fivizzano, un piccolo borgo nella valle del Lucido, a 498 metri sul livello del mare, incastonato nello scenario della catena delle Alpi Apuane e in provincia di Massa-Carrara.

Percorrendo la strada provinciale per Equi Terme, ad un certo punto si sale verso  la Pieve di Viano e si incontra un paese tutto raccolto sul colle attorno alla sua torre cilindrica, con tante casette in pietra che si sviluppano in maniera concentrica. Vestigia di mura, caratteristici vicoli chiusi da volte,  archi a tutto sesto e stradine in arenaria raccontano la storia di Viano, antico distretto agreste romano e in seguito sede dell’antica pieve, nonché avamposto di rifugio. Il borgo rappresentava infatti il cuore del dominio politico dei Bianchi di Erberia e fu per questo fortificato e incastellato.

Lunigiana, Viano
Di grande fascino per il visitatore è la torre cilindrica e il castello, che fu molto probabilmente un antico pago romano. Nel Medioevo assunse importanza con la corte degli Erberia e divenne in seguito un possesso dei Malaspina al tempo di Spinetta il Grande.
Molto interessante da visitare, più a valle del borgo di Viano, a 344 m s.l.m., la splendida pieve di San Martino di Viano, un monumento di grande bellezza e suggestione. Il nostro consiglio è di perdersi fra i tanti, piccoli borghi delle terre di Lunigiana e andare alla scoperta del territorio in modo pionieristico, assaporandone il panorama e i villaggi ricchi di storia, e ammirandone l’architettura e il paesaggio della Lunigiana.