Festa Medievale a Monteriggioni

Monteriggioni e la sua festa medievale, un tuffo nella storia e nel passato fra le dolci colline toscane della Montagnola Senese, alla scoperta di un evento unico in Italia


Di Alessandro Tavilla

Emerge piano piano, e poi si impone decisamente sul paesaggio, spiccando fra le dolci colline e imperando sulla Montagnola Senese. Di cosa si tratta? Di Monteriggioni e del suo castello. Si trova lì, da ottocento anni, compiuti nel 2013. Il suo fascino è intatto, è suggestivo e ti riporta indietro con la mente a immaginare la storia degli eventi che lo hanno visto protagonista tanti secoli fa.

buonviaggioitalia_monteriggionitoscana
Ma c’è un periodo di ogni estate in cui Monteriggioni, da ventiquattro anni, non lascia solo immaginare la sua storia, ma la fa rivivere per qualche giorno, e ognuno di noi che lo visita ne diventa parte. Stiamo parlando della Festa medievale “Monteriggioni di Torri si corona”, che ha avuto inizio nel week end appena trascorso, e che continuerà il 25-26-27 luglio prossimi.

UNA MACCHINA DEL TEMPO

buonviaggioitalia_monteriggionitoscana

Noi abbiamo voluto provare a fare questo salto indietro e a immergerci in questa atmosfera medievale. Ci siamo allora immersi in questa macchina del tempo dalle mura alte 20 metri, ornate da 14 torri. Una volta entrati nel castello, ci si confonde fra castellane, arcieri, giullari, saltimbanchi, mercanti, soldati, acrobati, artigiani, cavalieri.

buonviaggioitalia_monteriggionitoscana

E la moneta corrente è il “grosso”, l’antica valuta utilizzata in alcuni comuni dei primi secoli dopo l’anno mille. Se vorrete “banchettare” o “libare”, infatti, scordatevi gli euro e sostituiteli coi “grossi” nei banchetti di cambio.

SPETTACOLI E ARTISTI FRA LE MURA

Durante questa edizione, diretta da David Riondino, è cresciuto il numero delle iniziative messe in atto. Si va dagli spettacoli dei giullari artisti di strada nelle piazze disseminate fra le mura del borgo, fra esibizioni acrobatiche con le torce infuocate, ai rulli di tamburi dei tamburini in costume d’epoca dellassociazione Agresto che scandiscono musicalmente con le loro sfilate alcuni dei momenti dell’improvvisata comunità medievale. Dai musicisti con gli strumenti tipici dell’epoca che improvvisano spettacoli sonori piacevoli e divertenti nelle loro forme teatrali, ai fachiri che coinvolgono gli spettatori con ardite prove con serpenti, fiamme e lame taglienti. E non mancano gli spazi per i giochi per bambini e non che venivano effettuati in quel tempo.

buonviaggioitalia_monteriggionitoscana

TORNEI, GARE E DUELLI

E quando si parla di storia, la sete di conoscenza è ancor più soddisfatta quando si può “vederla” raccontata, non solo ascoltarla. Difatti, grande idea di quest’anno è la rappresentazione dei diversi periodi storici che hanno caratterizzato letà medievale di Monteriggioni. Uscendo dalle mura del castello, scendendo di qualche metro dalla collinetta si giunge ad un’ampia area verde dove stanzia una sorta di accampamento delle diverse popolazioni che hanno dominato la zona e degli artigiani che mostreranno le attività creative manuali del tempo. Al centro della grande distesa, si susseguono simulazioni di battaglie fra le opposte fazioni, con spade, scudi e armature, la dimostrazione del singolare rito del funerale longobardo, le gare degli arcieri, i tornei fra i cavalieri, e i duelli, tutti preventivamente raccontati e spiegati nelle loro caratteristiche ed evoluzioni storiche.

buonviaggioitalia_monteriggionitoscana

L’ATTACCO AL CASTELLO

E dall’accampamento si ritorna poi ad “attaccare” il castello, dove ci si perde fra le mercanzie del tempo, ma anche fra quelle ancora oggi tipiche della tradizione toscana, e soprattutto al calar del tramonto si inizia a godere delle luci che rendono unica la distesa collinare senese che si incrocia con il colore antico delle pietre delle mura e delle costruzioni interne alla cittadella, fra cui la chiesa di Santa Maria, donando una sorta di serenità dell’animo in questo borgo non a caso tappa fondamentale e suggestiva della lunga via Francigena.

Se volete, quindi, vivere questa atmosfera irripetibile, presentatevi al castello. Avete un appuntamento fissato per…otto secoli fa.

INFO

www.monteriggionimedievale.com/it/
www.comune.monteriggioni.si.it/

Come arrivarci:
www.monteriggionimedievale.com/it/come-arrivare/